1
1

Radioamatore

come diventare radioamatore


Per diventare radioamatore è necessario:
  • Superare un esame per il conseguimento della patente (nessun limite d'età).

    TITOLI CHE DANNO DIRITTO ALL’ESONERO DALLE PROVE DI ESAME

    Sono esonerati dalla prova gli aspiranti al conseguimento della patente che siano in possesso di uno dei seguenti titoli:
    1. Certificato di radiotelegrafista per navi di classe prima, seconda e speciale, rilasciato dal Ministero delle comunicazioni;
    2. Diploma di radiotelegrafista di bordo, rilasciato da un istituto professionale di Stato;
    3. Certificato generale di operatore GMDSS, rilasciato dal Ministero delle comunicazioni;
    4. Laurea in ingegneria nella classe dell’ingegneria dell’informazione o equipollente;
    5. Diploma di tecnico in elettronica o equipollente conseguito presso un istituto statale o riconosciuto dallo Stato.
    Tuttavia Possono essere altresì esonerati dagli esami gli aspiranti che, muniti di licenza o di altro titolo di abilitazione, rilasciato dalla competente amministrazione del Paese di provenienza, abbiano superato esami equivalenti a quelli previsti in Italia.

    COLORO CHE SONO IN POSSESSO DI TITOLO SOPRA CITATO DEBBONO INVIARE VIA RACCOMANDATA A/R OPPURE PORTARE DI PERSONA LA SEGUENTE DOMANDA DI ESONERO. Domanda esame/esonero. L’indirizzo di spedizione della documentazione (Lombardia) è:

    Ministero dello Sviluppo Economico e Comunicazioni
    Ispettorato Territoriale della Lombardia
    Via Principe Amedeo 5
    20121 Milano MI



Se si vuole operare con una propria stazione è inoltre necessario:
  1. Richiedere un nominativo personale (solo i maggiori di anni 16)
  2. Richiedere l'Autorizzazione Generale per l'impianto e l'esercizio di una stazione radio
--- In alternativa per i minori di anni 16 è possibile trasmettere presso la stazione di un altro radioamatore in possesso di nominativo.

Le cognizioni necessarie, al fine del superamento dell’esame, si possono apprendere sui libri di testo; consiglio "Radiotecnica per Radioamatori" di Neri Nerio e "Il nuovo manuale degli esami" per l’esercizio. L’esame è a crocette con domande a risposta multipla, dalle annate il numero di domande oscilla tra le 30 e le 60. Un caloroso consiglio è quello di appoggiarsi alle Sezioni Radioamatori A.R.I. di zona chiedendo se è previsto un corso in preparazione, personalmente ho seguito quello organizzato dalla Sezione di Cernusco sul Naviglio (MI). Il programma che verrà verificato è reperibile QUI.

Come partecipare all'esame

Gli esami per il conseguimento della patente di radioamatore sono organizzati dal Ministero dello Sviluppo Economico e Comunicazioni, si svolge tipicamente a ottobre/novembre, una volta l’anno.
Per partecipare agli esami, i candidati devono inviare apposita domanda in bollo, corredata della richiesta documentazione. La domanda può essere spedita con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno oppure consegnata a mano presso l’ufficio competente del Ministero ENTRO il 30 Settembre.
Per scaricare la Domanda di esame clicca qui: Domanda esame (modificare indirizzo del Ministero sviluppo economico per i residenti fuori Lombardia)
L’indirizzo di spedizione della documentazione (Lombardia) è:

Ministero dello Sviluppo Economico e Comunicazioni
Ispettorato Territoriale della Lombardia
Via Principe Amedeo 5
20121 Milano MI


Una volta conseguita la patente si è già a metà dell’opera, tuttavia l'operatore non può detenere una propria stazione radio fino all'ottenimento dell'Autorizzazione Generale, ma può operare da una stazione radio di un radioamatore autorizzato sotto la sua diretta supervisione.
La patente di radioamatore non ha scadenza e rimane valida a vita

Come richiedere il nominativo personale

Il nominativo di radioamatore è un identificativo unico a livello mondiale e viene rilasciato dal Ministero dello Sviluppo Economico e Comunicazioni di Roma dietro presentazione di apposita domanda in bollo. Il nominativo viene rilasciato in circa 1-2 Mesi

Per scaricare la domanda per la richiesta del nominativo clicca qui: Richiesta Nominativo

Come richiedere l'Autorizzazione Generale

Ottenuto il Nominativo è necessario richiedere l'Autorizzazione Generale per l'impianto e l'esercizio di una stazione di radioamatore viene richiesta inviando apposita domanda in carta libera al Ministero dello Sviluppo Economico e Comunicazione di appartenenza.

Il ministero NON risponde alla domanda e, secondo il principio del silenzio-assenso, trascorse quattro settimane dall'invio della domanda la richiesta di Autorizzazione Generale è considerata accettata ed il radioamatore può cominciare le attività dalla propria stazione radio; se portata di persona viene invece vidimata al momento ed è possibile operare sin da subito.

L’Autorizzazione ha validità di massimo 10 ANNI ed è necessario rinnovarla.

Per scaricare la domanda di Autorizzazione Generale clicca qui: Autorizzazione Generale (modificare indirizzo del Ministero sviluppo economico per i residenti fuori Lombardia)

Il radioamatore è tenuto ad avere sempre con se patente ed Autorizzazione generale per qualsiasi tipo di esercizio.

E’ inoltre richiesto un canone annuale di 5 Euro da versare con bollettino postale sul c.c.p. 425207 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato – Milano con causale: “ Contributo anno 20XX - Radioamatori – nominativo ………… " (vale solo per i residenti in Lombardia), al termine della scadenza della prima autorizzazione per il rinnovo è necessario allegare tutte e 10 le ricevute di versamento.

Essere Radioamatori!

Una volta radioamatori non si sa mai come operare in frequenza, ci sono dei fascicoli apposta come "L’etica e le procedure operative del Radioamatore" che illustrano i metodi e i modi di come essere operativi in frequenza, tuttavia sarà solamente l'ascolto del traffico che viene svolto dalle stazioni radioamatoriali a dare un concreto contributo alla preparazione per poi poter svolgere correttamente l'attività. E' quindi consigliabile, esercitarsi ascoltando le frequenze radioamatoriali, cosa oggi possibile senza alcuna Autorizzazione.
1